Shanghai: porcellane e passeggiate | Diario di viaggio Cina

Dopo la nostra mattinata di sudore e spese ad Hangzhou, partiamo in treno per Shanghai. Arriviamo verso le cinque e io, che sto ancora male, impongo poco democraticamente un taxi. Ricardo non è contento, perché la stazione si trova un po' fuori dal centro e ha una metro vicino, ma io non ce la faccio

Hangzhou: laghi, Buddha, e raffreddori, tutti monumentali | Diario di viaggio Cina

La mattina del 16 maggio partiamo presto per Hangzhou. Il treno è alle otto di mattina, il nostro primo treno diurno. Facciamo colazione con dei buns avanzati e si parte. Il treno ha sedili sorprendentemente ampi e comodi, più grandi dei nostri. Quando arriviamo, io non sto bene. In effetti l'arrivo a Hangzhou coincide con

Suzhou: tra giardini e canali | Diario di viaggio Cina

Arriviamo a Suzhou relativamente presto, anche se il treno è un po’ in ritardo. I nostri compagni di scompartimento questa volta sono una coppia anziana. Riusciamo a comunicare con il figlio che è nello scompartimento accanto e a quanto dice va spesso in Europa per lavoro. Loro sono gentili, peccato che si muovano spesso durante

Xi’an: fra esercito di terracotta e mercati | Diario di viaggio Cina

Il treno per Xi’an è stato il primo di due treni notturni che abbiamo preso durante il nostro viaggio in Cina. È stato anche il primo treno che abbiamo preso in Cina. L’ingresso ai treni ha l’aspetto di un gate di aeroporto, e anche altri elementi contribuiscono a creare questa impressione, come il controllo ai

Pechino parte uno: l’arrivo e la Città Proibita | Diario di viaggio Cina

Oggi comincia il nostro diario di viaggio sulla Cina, quindi in un certo senso ricomincia il nostro viaggio. Arriviamo a Pechino.  Il mio primo ricordo di Pechino dopo essere scesi dall’aereo sono le macchine per le impronte digitali. Si trovano poco prima dei controlli del visto e nel nostro caso erano piene di gente in