Chi siamo

Chi sono i Piccioni Viaggiatori Fritti?

Piccione Viaggiatore Fritto numero 1

Buongiorno mi chiamo Valentina sono un ex restauratrice un attuale tecnico ortopedico in potenza, un’aspirante scrittrice ma convinta viaggiatrice, una sognatrice ed evidentemente una persona particolarmente confusa.

In realtà io avrei praticamente detto tutto quello che c’è da sapere su di me. Ah giusto ho 30 anni e mi è stato recentemente detto che a 30 anni si è già troppo vecchi per fare moltissime delle cose che mi piacciono tra cui pogare ai concerti e cambiare vita. Sarà vero? Io non credo proprio!

Altre cose che mi piacciono sono: SCRIVERE il mio progetto da sempre sarebbe campare di scrittura ve l’ho detto che sono una sognatrice convinta no? VIAGGIARE se avessi il coraggio mollerei tutto anche adesso per una vita nomade ma ho omesso di dirvi che in effetti sono un po’ codarda. Fino ad ora quindi sono sempre tornata ma chissà cosa può riservare il futuro. LE MOTO anche se attualmente non ne è ho una mia, mi limito a fare da passeggero a quel sant’uomo del mio ragazzo. LE LETTERE già, ho da sempre questo sconsiderato amore per Poste Italiane che si unisce all’odio per qualsiasi tecnologia! Proprio in questo luogo virtuale di carta e francobolli ho incontrato Francesca quasi 20 anni or sono. Ma questa è un’altra storia..

Piccioni viaggiatori fritti nasce quasi per caso in un triste giorno di inverno per raccontare un’avventura in moto di 6000 km nei Balcani. Poi una bel pomeriggio Fra, una della mie più care amiche è entrata a farne parte arricchendolo delle sue avventure.Ora siamo in due e siamo qui con tantissime cose da raccontarvi.

E Allora…. BUON VIAGGIO!

 

Piccione Viaggiatore Fritto numero 2

Mi chiamo Francesca, ho 29 anni, ringrazio tantissimo gli amici a casa per avermi votato e vorrei che al mondo tutti si volessero bene.
Ok, siamo seri.

Mi chiamo davvero Francesca e ho davvero 29 anni, sono una traduttrice e web writer freelance, vivo divisa tra la famiglia in Italia e il mio partner in Germania. Amo questa vita sospesa e complicata e amo viaggiare. L’altro mio grande amore è la scrittura, ho imparato a leggere e a scrivere poco dopo aver imparato a parlare, e non ho più smesso nessuna delle tre. 

Ho una laurea triennale in Lingue e Letterature Straniere e una magistrale in Scienze del Linguaggio. Le lingue che utilizzo per scrivere, parlare e tradurre sono inglese e francese, oltre che naturalmente all’italiano, e sto lavorando all’aggiungere l’ostico e (spesso) affascinante tedesco alla lista. Lingua vuol dire comunicazione, vuol dire cultura, vuol dire scambio, vuol dire viaggio. E io conto di viaggiare, con la traduzione, la scrittura e la valigia, il più possibile. 

La mia avventura con Piccioni Viaggiatori Fritti è iniziata grazie a un’amica di tanti anni, Valentina. Lei aveva aperto un blog di viaggi, e io mi offrii di contribuire con la mia prima serie di articoli, quelli sulla Corea del Sud. Da allora non abbiamo più abbandonato questo spazio di avventure in continua crescita.

Tra le mie città preferite ci sono Tallinn dove ho lasciato un pezzo di cuore, Venezia dove ho trascorso quattro incredibili anni di vita, San Francisco dove prima o poi tornerò più a lungo. Oltre a questa triade, ho amato Lisbona, Londra, e intrattengo un rapporto di convivenza periodica altalenante con Francoforte sul Meno. Ma stiamo diventando amiche a poco a poco. Preferisco viaggiare in treno che in aereo, anche se questo privilegio mi capita raramente. Venire dalla Sardegna, un’isola, non aiuta gli spostamenti, ma non vorrei essere nata in nessun altro posto.

Credo di aver blaterato abbastanza, perciò buona lettura! E ovviamente buona partenza.