6. Gibilterra

Abbiamo visitato Gibilterra il secondo giorno di pernottamento a Tarifa, davano tempo nuvoloso e ne abbiamo approfittato.
Cose da sapere:
– Per entrare in auto o in moto ci sono code chilometriche. In moto vi faranno tutti segno di passare ma in ogni caso in alcuni punti è proprio difficile avanzare.
– Appena arrivati se non state attenti e seguite per la frontiera vi troverete incanalati in coda e potrete fare inversione solo parecchio più avanti.
– Se siete motociclisti vi conviene parcheggiare a Linea della Conception la cittadina Spagnola al confine con Gibilterra. Ci sono davvero tanti parcheggi gratuiti per chi va su due ruote.
Entrare a Gibilterra a piedi è la cosa più comoda.

DSC00028
– Passeggerete sulla pista di un aeroporto cosa che non capita spesso nella vita.

DSC00022
– In Euro non si paga nulla, è davvero una fetta di Inghilterra lasciata in Spagna. Parlano anche tutti in Inglese. Non preoccupatevi però accettano il bancomat ovunque ed è pieno di cambia valute. Personalmente la città di Gibilterra non mi ha detto assolutamente nulla.

DSC00023
Quello che vale una visita è invece la Riserva Naturale. Se siete dei medi camminatori non avrete alcun problema, indossate però scarpe comode e portatevi un bel po’ di acqua perchè c’è da camminare. Se no non vi resterà che pagare la funivia il taxi o l’autobus.
Il biglietto per chi come noi sceglie di andare a piedi è abbastanza economico 7 euro quello base. Dato che l’unica attrattiva di quello ampliato che ci interessava cioè i Mediterranean step erano immersi nella nebbia più profonda abbiamo evitato la spesa.
Quando pagate il biglietto vi viene data una mappa con le varie attrazioni, alcune incluse nel prezzo altre che sarebbero da pagare a parte.
A quel punto potete cominciare a camminare seguendo il tragitto che preferite, non temete i gradini comunque non mancheranno e se siete fortunati avrete anche una vista discreta.
Se vi piacciono le scimmie è il posto giusto per voi, ce ne sono ovunque ma se non mangiate tendono a non avvicinarsi. I cartelli sostengono che non sono amichevoli, dal canto mio è una scoperta che non avrei mai corso il rischio di fare, rispetto tutti gli animali ma le scimmie sono gli unici che non toccherei mai.

DSC00048DSC00038IMG_1922
Arrivare alla rocca è una bella soddisfazione e se ci andate a piedi è anche una discreta camminata, comunque dalla mappa potete scegliere il grado di difficoltà che preferite. Noi abbiamo scelto gli scalini e non ce ne siamo pentiti.
Se fate il biglietto con tutte le attrazioni vi ci vorrà un’intera giornata per visitare tutto, a noi ne è bastata mezza ma siamo stati soddisfatti così.
Se fosse stata una giornata più limpida avremmo sicuramente scelto di fare anche la bellissima passeggiata dei Mediterranen steps, gradini intagliati nella roccia, ma così sarebbe stato inutilmente faticoso a fronte di un biglietto dal prezzo quasi doppio. Per fortuna la nebbia si è diradata un po’ giusto al nostro arrivo alla rocca così da farci fare qualche foto.

DSC00033
Abbiamo concluso la visita con due passi in centro e appena fuori dal confine con qualcosa da mangiare e una buona birra.
Non abbiamo mancato di fare un giro anche a Linea della Conception ma io a quel punto ero piuttosto stanca e la strada per tornare a Tarifa abbastanza male illuminata perciò abbiamo deciso di non farmaci qui a fare serata ma tornare un istante in campeggio per poi mangiare qualcosa di veloce a Tarifa.

Vale la pena visitare Gibilterra? Sono tanti gli articoli che ho letto in cui si diceva che no, una visita a Gibilterra era sprecata. Francamente non mi muoverei mai appositamente dall’Italia per venire a farci un giro nè tantomeno dato i prezzi mi ci fermerei a dormire . Ma la riserva Naturale è davvero bella, è difficile vedere tante scimmie allo stato brado e comunque è curioso esplorare un pezzetto di Inghilterra trapiantato ai confini sud dell’Europa.

Quindi per me è un sì, se siete già vicini e se siete dei bravi camminatori Gibilterra fa per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *