Il lago di Costanza, la fine del nostro viaggio… ve lo consigliamo?

Decidiamo di fermarci sul lago di Costanza perchè vorremmo alternare qualche bagno all’esplorazione dei dintorni e finire le vacanza con una gita a Zurigo… Nessuno dei nostri piani andrà in porto.
Innanzi tutto il lago è in secca, ci sono persone a mollo ma l’odore è quello di una pescheria a cui sia saltata la corrente da un paio di giorni e la consistenza dell’acqua è decisamente troppo melmosa per i miei gusti.
Con ciò non intendo sconsigliarvi di andarci la nostra sfortuna è stata quella di un’estate particolarmente afosa con mesi e mesi di siccità ci hanno detto che solitamente il lago è bellissimo…Io non posso assicurarlo.
In compenso decide di mettersi a piovere proprio mentre siamo lì così salta la gita a Zurigo e la nostra permanenza in tenda diventa un po’ meno confortevole.
Al di là della nostra personale esperienza vi dico cosa ci è piaciuto e cosa abbiamo apprezzato meno del lago di Costanza.

🙁
– Non ci sono piaciuti i prezzi, è il luogo più caro in cui siamo stati in Germania forse per via delle vicinanza con la Svizzera in particolare il prezzo dei campeggi è davvero alto.
– La gente, è l’unico posto in tutto il nostro viaggio dove abbiamo trovato persone piuttosto sgradevoli a partire dall’addetto alla reception del nostro camping che ci ha trattato come due barboni/esseri pericolosi perchè viaggiavamo in moto.
– Non è stato il luogo che ci è piaciuto maggiormente sebbene a livello paesaggistico offra scorci notevoli l’abbiamo trovato un po’ noioso e, concedetemi il termine, troppo fighetto per i nostri gusti.

🙂
Lindau, la città vecchia si trova sull’isola ed è molto graziosa e caratteristica.
E’ possibile arrivarci sia con i mezzi pubblici che con auto o moto anche se nel primo caso è piuttosto complicato trovare un parcheggio.
Bellissimo il porto con il faro ed il leone di pietra, lo vedete nella foto qui sotto.
Merita una visita anche la Marktplaz e il lungo lago, non mancate anche di passeggiare lungo Maximilianstraße lungo il cui corso troverete tante meravigliose casette colorate e i due municipi quello nuovo e quello vecchio.


Friedrichshafen, cittadina di medie dimensioni dal centro grazioso, è possibile visitare il museo dei Led Zepellin da qui è facilmente raggiungibile il parco di divertimenti della Ravensburger ideato per bambini dai 2 ai 12 anni.
Io la ricordo per un terribile acquazzone e per una meravigliosa fontana in centro, come solo in Germania ne sanno fare.


Costanza: Qui ci fu il concilio e guardandosi bene in giro si trova ancora qualche traccia di questo avvenimento, come una piccola piastra commemorativa in zona pedonale.
Bella da vedere in particolare la Rheintormturm, torre posta nel punto in cui il Reno lascia il lago non mancate di salutare la statua di Imperia che ruota su se stessa ed è posta in fondo al molo e rappresenta uno dei simboli della città e riservate in fine una visita alla bella cattedrale.


– Frittelle di mele con la crema, la carne e l’ottima birra… ma questa rimane una costante di tutto il nostro viaggio.

Con un bell’acquazzone finisce il nostro giro in moto in Germania.
Una vacanza che ci è piaciuta più di quello che avremmo pensato e che ci ha dato modo di esplorare questo paese in lungo e in largo.

Ve la consigliamo?

per i paesaggi
per la birra
per la gentilezza e disponibilità delle persone
per le città con tanto da visitare e musei davvero ben gestiti
se siete famiglie con bambini, la Germania è davvero un paese a misura di bambino (senza però esserne ossessionati, i bambini qui sono molto liberi)
Sni se siete motociclisti, perchè ci sono dei begli itinerari e le carreggiate sono sempre ben tenute no perchè molte strade sono dritte e un po’ monotone (mica per niente trovate orde di motociclisti tedeschi sui nostri passi di montagna)
Più no che sì se andate al risparmio, noi non abbiamo speso molto ma non è un paese economico sopratutto per quanto riguarda il dormire… ma se come noi siete disposti ad adattarvi…
No se avete un’avversione per le case a graticcio
No se siete in viaggio soli soli non vi piace stare e magari non parlate tedesco (le persone sono molto gentili ma non pensiate che tutti parlino un inglese anche solo passabile e al di fuori delle grandi città se la cortesia non manca mai non è detto che la gente vi dia confidenza.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *