La Green Way del lago di Como.

Mettete una domenica di metà Febbraio che profuma un po’ di Aprile, una moto, la voglia di fare una lunga passeggiata e il lago di Como non troppo lontano da casa.
Otterrete una splendida gita che attraversa borghi graziosi e che vi offrirà scorci spettacolari.
Il percorso nella sua interezza è lungo 10 km da Colonno a Griante o viceversa è ben segnalato e vi ci vorranno circa 4 ore a percorrerlo dall’inizio alla fine poi potrete scegliere se prendere un pullman per tornare al punto di partenza o girarvi e tornare sui vostri passi.
Nonostante non sia una breve passeggiata mi sento di dire che è davvero adatta a tutti, al di là di qualche salita non offre particolari difficoltà tecniche e in più può essere tranquillamente divisa in più tappe senza nessun problema.
I borghi attraversati dal percorso sono diversi Colonno, Sala Comacina, Ossuccio, Lenno, Mezzegra, Tremezzo e Griante e le cose da visitare lungo la strada non mancano affatto.
Sono luoghi abbastanza turistici quindi trovare parcheggio potrebbe essere impegnativo ma lungo la Green Way sono stati ricavati alcuni spazi appositi  invece per chi come noi si muove in moto, non ci sarà alcun problema. E’ comunque possibile arrivare sul percorso anche via treno o via lago nel link ufficiale (qui) troverete tutte le informazioni utili in merito.
Noi abbiamo deciso per questioni di tempo di ridurre il percorso di qualche chilometro abbiamo infatti camminato da Sala Comacina a Tremezzo.


Dal nostro punto di partenza si gode una splendida vista sull’isola Comacina ed è possibile anche raggiungerla in nave per poterla visitare, noi però ci siamo addentrati a vedere il piccolo borgo davvero delizioso per poi iniziare la Green Way ristorati da un magnifico panorama.


La via oltre ad offrire una splendida vista sul lago è costellata da chiese e ville di interesse storico tra cui anche la Villa del Balbianello, bene del FAI e visitabile da Marzo a dicembre (ulteriori informazioni qui).


Lungo la via troverete anche ottimi punti di ristorazione, ci sono Bar, Ristoranti, Gelaterie (ottima quella di Lenno), le fontanelle pubbliche sono davvero ovunque ma consigliamo comunque di portare una bottiglietta d’acqua.
Se farete il percorso d’estate potrete anche riuscire a fare il bagno qui troverete qualche spunto.
La nostra Green Way è stata rilassante, una domenica meravigliosa, il tempo di chiacchierare lontano dal cellulare, fare belle fotografie, godersi il sole e respirare a pieni polmoni.


Abbiamo finito la serata a Como con un giro nelle viette del centro, un salto in qualche negozio, un paio di dolcetti e poi in moto fino a casa, con il sole già tramontato e un freddo notevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *