La nostra travel list del 2019: i viaggi in programma e i viaggi sognati!

I miei viaggi non prevedono quasi mai grosse progettazioni, un po’ perché viaggiando in moto non sono troppo necessarie un po’ perché fino allo scorso anno la mia situazione lavorativa altamente incerta non permetteva di organizzare nulla con largo anticipo.
Anche quest’anno non mi smentisco… ma in mezzo a tanta indecisione spunta qualche progetto:

Apriamo il 2019 con il nostro primo articolo a quattro mani. Cosa ci aspettiamo da quest’anno? Per una di noi sarà un anno di formazione e progresso, per l’altra un anno di consolidamento, ma nel complesso saremo tutte e due molto indaffarate. Cosa significa ciò, che smetteremo di scrivere sul blog o che non ci sposteremo molto? Assolutamente no! Infatti, eccovi la lista dei viaggi che faremo quest’anno! Alcuni sono in via di preparazione avanzata, altri appena accennati, e altri ancora per il momento solo sognati. Ma sarà un anno emozionante. In partenza!

I viaggi di Frà: inizio esplosivo con Cuba, e poi? Chissà

Ok, tecnicamente Cuba non sarà il primo viaggio del mio 2019, ma senz’altro è quello che aspetto con più ansia. Non dovrò comunque aspettare a lungo. Andiamo però  con ordine:

  • Pisa, 19-26 gennaio: ecco, il mio primo viaggio di quest’anno sarà sul viale dei ricordi. Ho studiato a Pisa per tre anni, dal 2008 al 2011, e una volta finita la triennale sono tornata a malapena un paio di volte. L’ho lasciata da laureata e in un certo senso torno di nuovo da studente, perché comincio un master di traduzione tecnica e scientifica. Il master è quasi tutto online e ci sono solo poche lezioni in presenza, perciò non ho in programma un trasferimento, solo due rapidi passaggi nel corso dell’anno. Ricardo verrà con me per un weekend e sarà l’occasione per riscoprire la città con occhi nuovi insieme a lui. Ne approfitterò per salire sulla torre, cosa che in tre anni non ho mai fatto per via di superstizioni studentesche. 😀 
Pisa nel 2011 mi salutava con un sole incredibile sulla Piazza dei Miracoli.
  • Cuba, 7-17 febbraio: il piatto forte di quest’anno! Cuba era sulla mia lista di viaggi da tempo immemorabile. Dopo aver dedicato due anni all’Asia, un desiderio che Ricardo coltivava da tempo, ci dirigiamo finalmente dall’altra parte del pianeta! Questo weekend sarà dedicato a programmare l’itinerario e alle varie prenotazioni di alloggi. Siamo ancora piuttosto indietro, e la colpa è delle vacanze di Natale che abbiamo passato in gran parte separati e comunque oberati da impegni vari. Ora che io sono di nuovo a Francoforte, il nostro primo compito dell’anno è dedicarci alla nostra avventura nella Perla delle Antille. Ciò che finora sappiamo è che arriveremo a L’Avana e ripartiremo da Varadero, con qualche visita in altri luoghi nel mezzo. Ricardo è già stato a Cuba, perciò in parte ci affidiamo alla sua esperienza. Abbiamo già il visto e i biglietti, ora non manca che tutto il resto!

  • Viaggi con amici vari ed eventuali: negli ultimi anni i miei spostamenti sono avvenuti quasi sempre insieme a Ricardo. Anche in passato non ho mai viaggiato molto con amici. L’interrail con Martina, qualche viaggetto per Capodanno o d’estate con il mio migliore amico, andare a trovare chi partiva in Erasmus o si trasferiva all’estero per un weekend… Salvo queste eccezioni, i viaggi in gruppo sono stati rari. Quest’anno per una curiosa coincidenza mi stanno arrivando proposte di viaggio da più parti. Saranno spostamenti brevi, weekend lunghi o al massimo una settimana, ma spero di riuscire a organizzarmi. Le destinazioni? Ancora è tutto nell’iperuranio, ma si parla ad esempio di Irlanda o altre destinazioni del nord per agosto, e forse Repubbliche Baltiche per un weekend lungo a inizio estate. Dettagli da definire, ma tante dita incrociate!
Riuscirò a rivedere il cielo pazzesco della mia amata Tallinn?

I miei programmi per il momento sono ridotti all’osso, principalmente perché il mio focus di quest’anno sarà il lavoro. Viaggiare rimane una parte fondamentale della mia vita, ma il 2019 per me è dedicato soprattutto a crearmi una base formativa solida e concentrarmi sulla mia crescita come traduttrice freelance. Allo stesso tempo dovrò giostrarmi tra continuare a costruirmi una vita a Francoforte e prendermi cura della mia famiglia a casa a Sassari. Quindi, anche se dovessi fare solo Cuba e poco più, l’anno sarà comunque molto intenso e ho già parecchi ritorni in Sardegna in programma. La mia vita da pendolare Italia-Germania continua!

I viaggi di Vale: tra moto e piedi, terme e città europee

  • O AD EST O AD OVEST… Le due mete superstiti per le vacanze di Agosto con Davide, il periodo più lungo a disposizione, sono il CAMMINO DI SANTIAGO PORTOGHESE o un viaggio in moto che dovrebbe toccare ROMANIA del nord, MOLDAVIA, il sud dell’UCRAINA e forse anche la tanto decantata TRASNISTRIA.
    Insomma da un estremo all’altro.
    Del CAMMINO DI SANTIAGO non ci piace dover prenotare il volo con largo anticipo dato che siamo costretti a viaggiare in alta stagione e Davide non mi pare nemmeno troppo convinto del fatto che viaggeremmo con tanta lentezza… chissà.
    Dell’EST-TOUR non c’è nulla che non ci convinca, andando in quella direzione ci siamo sempre trovati molto bene e siamo certi che anche questa volta sarebbe una bella avventura ma da un lato ci piacerebbe cambiare radicalmente zona.
    Quindi alla fine chissà da che parte d’Europa decideremo virare… Vi lascio con un po’ di suspence.
Vie del Cammino di Santiago in Portogallo, da Wikipedia
  • SOFIA. Non c’è ancora una data ma quest’anno mi piacerebbe riuscire ad infilare un week end a Sofia, è tanto che vorrei andarci e, complici anche i prezzi molto bassi, credo che finalmente nel 2019 riuscirò a farci un salto anche solo di un paio di notti.
    Gradirei visitarla più in autunno o inverno ma anche all’inizio della primavera potrebbe andare, sono sempre stata del parere che i luoghi freddi vadano visitati in inverno… Non chiedetemi il perché.
Sofia, visita di Frà nel 2016. Scarsa fortuna con il tempo.
  • LE TERME DI BORMIO. Non credo che sarà l’unico giro in Italia che mi concederò, ma ammesso che si riesca nell’impresa di organizzarlo, potrebbe essere l’occasione tanto attesa di fare un viaggio con le mie tre migliori amiche. Doveva essere il week end dei trent’anni, beh a primavera ne compiremo 32, meglio tardi che mai insomma.
Bormio, foto da Wikipedia. Carina, no?

Concludo con un viaggio sognato…

  • Andare a trovare FRA a FRANCOFORTE e chissà che si riesca ad avverare, sarebbe una bella occasione per un altro articolo a quattro mani!!!
Magari d’estate…

Questi i nostri programmi e sogni per il 2019, per cui che altro possiamo dire… Stay tuned! E buon viaggio anche a voi!

Commenti

  1. Katja

    Pisa non mi ha mai ispirato molto anche perché l’amica che mi ci ha portato, non me l’ha fatta amare poi più di tanto così come Lucca: ad entrambe dò una possibilità extra, tutti ne hanno diritto!

    Francoforte m’attira parecchio: prima o poi ci andrò. News ma proprio news di oggi: a marzo andrò una settimana a Friburgo dove ho fatto l’Erasmus e non vedo l’ora!

    1. Francesca Maria Solinas

      Friburgo dev’essere molto bella, io personalmente non ci sono mai stata! Guarda, quando ho lasciato Pisa non avevo intenzione di tornarci a breve, invece questa settimana di master me l’ha fatta vedere sotto una luce molto diversa! Scriverò a breve un articolo in proposito, magari ti potrà interessare. 🙂 Se passi a Francoforte, fammi un fischio! Francesca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *