Vigevano, il cioccolato e il fascino oscuro della nebbia…

Da qualche parte nel mio hard-disk esterno comprato per la crescita ( dato che dopo sei anni è pieno nemmeno a metà) e incasinato c’è qualche fotografia di Vigevano d’estate con il sole… sicuramente ma dove? Non ho voglia di cercare e poi c’è poco da fare, siamo a Novembre in Lombardia c’è più nebbia che altro!
Il 30 Ottobre a dire la verità vicino a Varese l’aria era tersa e il cielo blu, sfortunatamente noi siamo stati attratti da un veloce giro in moto verso la festa del Cioccolato!
Man mano ci avviciniamo alla dolce meta, in centro a Vigevano, la nebbia inizia a scendere lenta sulla superstrada, una volta arrivati ci accorgiamo con sollievo che il fenomeno pare arginato ai campi e la città sembra esserne ancora immune.
Un veloce giro per i banchi di questa golosa fiera, personalmente la consiglio se i chilometri da fare per raggiungerla non sono troppi perchè è molto carina e ricca di dolcezze ma, francamente, non sono certa che valesse tutta la strada che abbiamo fatto.
La piazza è gremita di bancarelle a tema cioccolatoso, quindi creps, blocchi di tutte le tonalità dal bianco al marrone scuro quasi nero, viti, bulloni, animaletti, lecca-lecca e altre meraviglie assortite, i costi sono quelli di qualunque mercato gastronomico Natalizio.
Beviamo un’ottima cioccolata calda con Rum che ci rimette al mondo dopo tutta l’umidità patita.
Mentre vaghiamo per le vie piene di gente una densa bambagia umidiccia ci avvolge, il centro comincia ad essere popolato da fantasmi.
Il posto più affascinante è il parco del Castello, bellissimo e scenografico di giorno con il sole la sera con la nebbia acquisisce un’atmosfera stregata, e poco vale il fatto che quelle ombre siano chiaramente ragazzini che incuranti del freddo giocano a calcio, l’impressione è di essere finiti in un’altra epoca.
Vaghiamo nella magia della nebbia…. A dimostrazione che non tutti i mali vengono per nuocere e non è vero che viaggiare in inverno non sia altrettanto bello che farlo d’estate.
Quindi vi consiglio Vigevano d’estate con il sole oppure d’autunno con la nebbia, il suo meraviglioso castello, la torre del Bramante che vi farà ammirare il paesaggio a 360 gradi, magari per questa sceglierei una giornata tersa, piazza Ducale su cui si affacciano edifici finemente decorati e perchè no? Tutte le viette del centro in cui perdervi.

 

 

 

 

 

 

 

Se vi chiedete come sia andato il viaggio di ritorno… Non tanto bene, non si vedevano nemmeno le indicazioni stradali, è stato un rientro lungo e sofferto e molto umido 🙁

Sognatrice, aspirante scrittrice, gattofila, convinta viaggiatrice, fotografa pasticciona con una passione sconsiderata per il cinema e per le lettere, quelle vere, scritte a mano. Da che mi ricordi amo raccontare storie, andare in moto, vagare e fare troppe cose nello stesso momento.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *