Lubiana: draghi stesi al sole e ore di autostrada

Partenza ore 9.00
Arrivo ore 15.00 
Diverse soste benzina / caffè
Moto: BMW DAKAR
Spese: autostrada Italiana attorno ai 30 euro, benzina 30 euro circa, 7 euro vignetta Slovena, 30 euro camera doppia a Lubiana ( prenotata dall’Italia), 12 euro cena e spuntino.
 
Il primo giorno delle mie vacanze è sempre caratterizzato da due cose, un caldo infernale e la schiena non ancora abituata a macinare kilometri in moto, quest’anno non è stata un’eccezione.
L’arrivo a Lubiana nel primo pomeriggio mi ha trovato assonnata, per essere andata a letto verso le tre ed essermi svegliata alle otto e già stanca morta a inizio viaggio.
La città però mi è piaciuta moltissimo, ho adorato la pedonale che costeggia il fiume e i draghi che ti guardano torvi dall’omonimo ponte.
E’ bello perdersi nella vie del centro affollate da bambini e artisti di strada, vi consiglio di salire al castello dal quale si gode un eccellente vista sulla città.
La strada che conduce sulla collina è molto ripida se non siete amanti delle salite un’ottima alternativa è la funicolare che con poco più di due euro vi porterà alla meta.
Mentre passeggiavamo per le vie del centro siamo sbucati nella bella piazza Preseren,la prima cosa che ci ha colpito è uno strano cartello, attenzione pioggia, sembra voler dire il triangolo su cui è disegnata una nuvoletta dispettosa, ma il cielo è terso e il caldo soffocante, ci mettiamo un attimo a capire che è stato istallato un sistema di nebulizzazione che prelevando l’acqua dal fiume crea una nebbiolina rinfrescante; ci fermiamo un po’ qui a guardare la bella chiesa e le bancarelle e poi riprendiamo il nostro giro per la città, mentre si avvicina ormai l’ora del tramonto.
La serata l’abbiamo passata a perderci tra i vicoli pieni di locali caratteristici e le più turistiche strade del centro pullulanti di draghetti dall’aria simpatica di legno, carta e peluche… non ci siamo trattenuti e poco prima di tornare verso l’ostello ne abbiamo adottato uno adesivo per i nostri borsoni da moto.

Eccolo qui il nostro Drago Sloveno!

 

Una bella libreria in lingua serbo-croata

 

Uno dei draghi a guardia del ponte

 

La Ljubljanica il fiume di Lubiana

 

 

Centro città e bambini che giocano con le bolle

 

Murales

Sulla via per la Romania se non siete mai stati a Lubiana una visita anche veloce io la consiglierei e se la mattina seguente non siete di fretta potreste andare a fare colazione a Trojane, il paese del Krapfen!
( Se volete dettagli maggiori su questo meraviglioso borgo-pasticceria date un’occhiata al mio resoconto sui Balcani o soltanto digitate il nome in internet, localmente è molto noto!)
In ogni caso se deciderete di prendere l’autostrada in Slovenia ricordatevi la VIGNETTA prima di passare il confine, per le moto sono sette euro per il periodo di una settimana,recupererete una parte “dell’investimento” dal risparmio che avrete sulla benzina, appena varcato il confine, infatti, scende notevolmente di prezzo.

Sognatrice, aspirante scrittrice, gattofila, convinta viaggiatrice, fotografa pasticciona con una passione sconsiderata per il cinema e per le lettere, quelle vere, scritte a mano. Da che mi ricordi amo raccontare storie, andare in moto, vagare e fare troppe cose nello stesso momento.
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *